Campi Salentina

Campi Salentina - Piazza Libertà, vista notturna
Campi Salentina - Piazza Libertà, vista notturna


Campi Salentina (Càmpie in dialetto salentino) è un comune italiano di 10.721 della provincia di Lecce.

Sorge nel Salento, a 15 km dal capoluogo provinciale in direzione nord-ovest. Dal 1998 si fregia del titolo di Città.

 

Territorio

Posizione del comune di Campi Salentina nella provincia di Lecce
Posizione del comune di Campi Salentina nella provincia di Lecce

Il territorio comunale, confinante con la provincia di Brindisi, è parte della depressione carsica della Valle della Cupa. Il centro urbano sorge in un'ampia conca naturale delimitata dalle serre di Sant'Elia e della Madonna dell'Alto, dalle quali si domina l'area urbana.

Il territorio, quasi interamente antropizzato, è caratterizzato soprattutto da piantagioni di ulivi, vigneti, piante di tabacco e girasoli. Piccole e circoscritte sono le aree boscose di querce vallonee e cespugliose di timo e altre piante selvatiche (finocchio, menta, asparago, cicoria). La vegetazione tipica della macchia mediterranea contraddistingue anche le aree di villeggiatura, nelle quali si incontrano fichi d'India, piante di cappero, salvia, menta, rosmarino, origano, alberi da frutto (fico, gelso, mandorlo), oltre a pini e cipressi.

L'irrigazione dei campi avviene mediante pozzi artesiani che attingono dalla profonde cavità carsiche presenti nel sottosuolo. La terra, ricca di ferro, è caratterizzata ovunque da una tonalità rossastra.

 

clicca sul banner

Cenni storici

Le origini del nome

Il toponimo di Campi si deve alla sua caratteristica di avere campi destinati alla coltivazione agricola; si riferisce alla campagna, alla sua ruralità si potrebbe dire, al nesso tra produzione agricola e tessuto socio economico della urbe campiota.

 

Emblema dello stemma

Stemma di Campi Salentina
Stemma di Campi Salentina

Lo stemma di Campi Salentina raffigura un covone di grano, simbolo di fertilità e abbondanza. Esso rappresenta le caratteristiche principali del paese, da sempre dedito all'agricoltura.


In questa zona, per sfuggire alle incursioni saracene, intorno al X secolo, si stabilirono gli abitanti di diversi casali (Bagnara, Afra, Firmignano, Ainoli).

 

Qui trovarono un terreno fertile e ricco d’acque e furono talmente bravi che questa zona divenne presto il "granaio di Terra d'Otranto".

 

Campi divenne famosa anche per la coltivazione e la trasformazione della vite.

 

Le origini e la storia

Filippo IV di Spagna
Filippo IV di Spagna

La storia di Campi Salentina probabilmente risale all'Età del Bronzo, come in molti altri comuni del leccese, la presenza dei menhir segna la storia di questo villaggio.

Nel 900 d.C. i Saraceni durante le loro incursioni distrussero i casali vicini a Campi Salentina: Afra, Bagnara, Firmignano, Ainoli e Terenzano, e spinsero le popolazioni a fuggire e poi riparare nell'attuale territorio di Campi.

Campi ha sempre avuto una economia prevalentemente agricola, negli anni ha svolto un ruolo centrale per tutto il territorio circostante, inclusi i paesi limitrofi. Lo stemma della città è rappresentato da un covone, simbolo di fertilità e abbondanza di grano: Campi è stata da alcuni definita "Il granaio di Terra d'Otranto".

L'architettura di Campi è legata al palazzo Marchesale, ma anche ad una serie di vicoli e cortili e chiese barocche.

Campi Salentina si poggia nella piana leccese, un leggero avvallamento della pianura salentina, caratterizzato da abbondanza di acque sorgive, una florida campagna ricca di vigneti e oliveti, ville e masserie, testimonianze di una architettura rurale tipica del Salento.

Nell'XI secolo anche per Campi iniziò l'epoca Normanna, Campi come parte integrante della Contea di Lecce, venne donata da Tancredi d'Altavilla al Vescovo di Lecce. Ebbe inizio il periodo del feudalesimo e il susseguirsi per Campi di una serie di signori che la governarono per un lungo periodo di tempo, fino all'XIX secolo.

Dopo i Normanni, gli Svevi, e nel 1400 la città venne donata a Carlo Maremonti. Campi rimase della stessa famiglia fino al 1500.

Nel 1522 Campi passa ai Paladini, successivamente Maria Paladini rimase unica erede, sposa Giovanni Erriquez, e sotto questa dinastia la cittadina nel 1600 divenne Marchesato con Decreto di Filippo II di Spagna. Sempre agli inizi del 1600 Giovanni Erriquez permise la fondazione della casa dei Padri Scolopi e vennero istituite le scuole Pie: la prima scuola in Puglia aperta al popolo, questa darà col passare del tempo, a Campi, enorme prestigio.

A Giovanni successe Teresa Erriquez, che sposò Giovanni Filomarino, alla morte di questi il feudo divenne Comune, grazie all'eversione del feudalesimo; il Comune rimase assoggettato alla corona dei Borboni, fino all'arrivo di Garibaldi.

Nel settembre del 1998 il Presidente della Repubblica Italiana ha conferito con apposito decreto, a Campi Salentina il titolo di città.

 

Personaggi illustri

Pier della Vigna noto anche come Pier delle Vigne (in latino Petrus de Vinea - Capua, ca. 1190 – Toscana, 1249) è un politico, scrittore e letterato del Regno di Sicilia, ritenuto tra i più grandi maestri dell'ars dictandi. Ha villeggiato spesso a Campi Salentina.

Federico II Hohenstaufen (Jesi, 26 dicembre 1194 – Fiorentino di Puglia, 13 dicembre 1250) è re di Sicilia, Duca di Svevia, re di Germania, Imperatore del Sacro Romano Impero e quindi Re dei Romani, infine re di Gerusalemme. Ha villeggiato spesso nella dimora di Campi Salentina.

Giovanni Enriquez (1612 – 1636) è reggente del Supremo Consiglio di Madrid. Ha vissuto a Campi Salentina ed è stato marchese della città.

Carlo Rosa (Giovinazzo, 7 luglio 1613 – Bitonto, 12 settembre 1678) è un pittore, che ha operato spesso a Campi Salentina.

Enrique Enriquez (Campi Salentina, 30 settembre 1701 – Ravenna, 25 aprile 1756) è un cardinale della Chiesa cattolica nominato da papa Benedetto XIV.

Pompilio Maria Pirrotti, al secolo Domenico Michele Giovan Battista Pirrotti (Montecalvo Irpino, 29 settembre 1710 – Campi Salentina, 15 luglio 1766) è un religioso appartenente all'Ordine delle Scuole Pie (Scolopi o Piaristi) ed è venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

Fernando Tamberlani, noto come Nando Tamberlani (Campi Salentina, 13 gennaio 1896 – Milano, 11 maggio 1967) è un attore, scenografo e regista.

Cosimo Monticchio (Campi Salentina 1928 – 2006) è un pittore, che opera fra il paese natio e Roma.

Carmelo Bene, all’anagrafe Carmelo Pompilio Realino Antonio Bene (Campi Salentina, 1º settembre 1937 – Roma, 16 marzo 2002) è un attore, drammaturgo, regista, scrittore e poeta.

Giuliano Ciannella (Campi Salentina, 25 ottobre 1943 – Ferrara, 10 gennaio 2008) è un tenore.

Roberto Cappello (Campi Salentina, 2 maggio 1951) è un pianista.

 

Feste e tradizioni locali

FESTE PATRONALI
Festa del Santissimo Crocifisso
Prima domenica di maggio

Festa di San Pompilio
14-15 luglio
Nella vigilia si celebra la Messa solenne con la benedizione “del pane di san Pompilio” ed in serata si svolge la tradizionale processione per le vie del paese con la statua del santo, accompagnata dal Concerto Musicale. La serata vedrà protagonista un concerto musicale. Il giorno della festa, il 15 luglio, nel Santuario di San Pompilio si celebrano le sante messe che tradizionalmente richiamano numerosi campioti, devoti dei paesi vicini e non pochi pellegrini che giungono da Montecalvo Irpino, paese natale di San Pompilio. Il solenne pontificale offre al vescovo celebrante l’occasione di illustrare la figura ed il messaggio spirituale del Santo. In serata si esibirà la Banda.

Nei giorni 14 e 15 il santuario, la stanza del santo ed il museo pompiliano rimarranno aperti, per consentirne la visita ai fedeli, fino a tarda ora. Non mancheranno i tradizionali fuochi d’artificio.

Festa del patrono Sant'Oronzo
31 agosto-1° settembre

Festa e fiera della Santa Maria della Mercede
Terza domenica di ottobre, sabato precedente e lunedì seguente
Come di consueto nel mese di ottobre torna l’appuntamento con la Fiera della Madonna della Mercede.

Un programma raffinato e ricco di eventi collaterali farà da cornice all’attesissima Fiera Madonna della Mercede 2012 che invaderà le principali arterie cittadine. In particolare le famose bancarelle all’insegna del commercio, dell’artigianato e della gastronomia occuperanno la circonvallazione principale che attraversa l’intero territorio comunale

Si parte sabato con il consueto taglio del nastro da parte del sindaco, mentre in serata il cuore pulsante del centro storico cittadino si accenderà sotto la musica, le danze e i suoni dei cantori e gli artisti di strada e il profumo dei prodotti tipici locali con il consueto appuntamento di Degustando. Colori, profumi e sapori nel centro storico cittadino.

Riti pasquali
Marzo/aprile
Processioni della tradizione: venerdì Santo, Corpus Domini e doppio trasporto della Madonna della Mercede.

FIERE
Mostra mercato della Nautica
Marzo/aprile
Nell'ambito dell'evento la "Rassegna enogastronomica di prodotti tipici salentini". L'ingresso alla mostra è gratuito.

Nuova Fiera Sposi
Ottobre
Salone espositivo dedicato interamente al giorno del matrimonio.

Artigianarte
Ottobre
Salone dell'artigianato locale.

Mostra dell'antiquariato
Ottobre

SAGRE
Degustando… Tra le terre del Negroamaro
Ottobre
Percorso eno-gastronomico tra le stradine nel centro storico.


EVENTI
Città del libro
Novembre
Dal 1995 Campi è sede della rassegna nazionale degli autori e degli editori "Città del libro", una fiera libraria che conta circa 160 000 visitatori seconda solo alla Fiera del Libro di Torino.

Oltre all'esposizione di editori italiani grandi e medi, il programma prevede incontri con gli scrittori, dibattiti e tavole rotonde di argomento letterario, storico, filosofico e scientifico e presentazioni-spettacolo. Numerosi sono anche gli eventi collaterali, che includono laboratori, mostre e installazioni, proiezioni e workshop, spettacoli teatrali e musicali, incontri informali con gli autori tra stand e caffè letterari. Si tengono anche attività ludico-letterarie rivolte ai bambini.

Sede della rassegna, che si tiene a novembre, è il polo fieristico di Campi, ma molti eventi si svolgono in sedi decentrate nel centro storico della cittadina.

Festa "de la Pummeta"
1° maggio
Rassegna di aquiloni nel cielo della campagna campiota.

Campi in Fiore
Maggio/giugno
Rassegna di addobbi floreali nel centro storico.

Campi Estate Sport
Luglio/agosto
Eventi sportivi al parco comunale.

Campi Film Festival
Agosto
Rassegna di cinematografia a tema.

CampiEstate
Agosto/settembre
Rassegna di spettacoli, concerti ed incontri in tutta la città.

Campi in Moto di Ieri
Ottobre
Mostra scambio di moto d'epoca.

Exposapori
Dicembre
Rassegna nazionale di enogastronomia turistica dei Comuni d'Italia.

MERCATO INFRASETTIMANALI
Il giovedì.

 

Masserie

Sono presenti sul territorio le seguenti masserie:


Masseria Antoglietta (insediamento rurale del sec. XVIII), Masseria Arco (insediamento rurale del sec. XVIII), Masseria Bellaromana (insediamento rurale del sec. XVIII), Masseria Bellisario (insediamento rurale del sec. XVIII), Masseria Candido (insediamento rurale del sec. XVIII),  Masseria Caperrone (insediamento rurale), Masseria Carritelli (insediamento rurale), Masseria Chimienti (insediamento rurale del sec. XVIII), Masseria Chino La Chiara (insediamento rurale), Masseria La Macchia (insediamento rurale), Masseria Monaci (insediamento rurale), Masseria Occhineri (insediamento rurale), Masseria Ospedale (insediamento rurale del sec. XVIII), Masseria Pizzuti o Pezzuti (insediamento rurale del sec. XVIII), Masseria Polita (insediamento rurale del sec. XVIII), Masseria Sirsi Grande (insediamento rurale del sec. XVIII), Masseria Fortificata Timuerri (sec. XVII).

 

Monumenti e luoghi di interesse

La Città di Campi Salentina presenta sul suo territorio architetture che testimoniano la sua importanza storica e culturale. Di seguito una galleria fotografica con i luoghi di maggiore interesse.

 

Scheda tecnica

Provincia
Lecce
Sindaco

Egidio Zacheo (lista civica)

dal 27.05.2014

Altitudine

33 m s.l.m.

Superficie

45,11 km²

Popolazione residente

10.613 (dato ISTAT al 01.01.2015)

Densità 235,27 ab./km²
Estensione comunale 45 km²
Frazioni, Marine, Località
-
Codice postale

73012

Prefisso telefonico

0832

Targa

LE

Denominazione abitanti
Campioti
Santo patrono
Sant’Oronzo
Festa patronale

Il primo settembre

Mercato settimanale Giovedì

 

Sito Istituzionale

 

Meteo

Dove siamo