Corsano

Corsano - Panorama
Corsano - Panorama

 

Corsano è un comune italiano di 5.657 abitanti della provincia di Lecce.

Situato nel versante orientale del Capo di Leuca, a 59 km dal capoluogo provinciale, include un breve tratto della costa del basso Salento. Fa parte del Consorzio Intercomunale Capo Santa Maria di Leuca, aderente al club dei borghi autentici d'Italia. Il comune è conosciuto per la produzione di cravatte artigianali.

 

Territorio

Posizione del comune di Corsano nella provincia di Lecce
Posizione del comune di Corsano nella provincia di Lecce

Il nucleo abitativo sorge sulle falde dell'estrema propaggine delle Serre Salentine, tra la Serra dei Cianci e la costa rocciosa adriatica. L'abitato si estende su di un suolo di natura carsica a circa 125 m s.l.m.

Il territorio comunale, che possiede una superficie territoriale di circa 908 ettari, include un tratto di 4 km della costa sud-orientale della penisola salentina. Confina a nord con il comune di Tiggiano, a ovest e a sud con il comune di Alessano, a est con il mar Adriatico.

Dall'ottobre 2006, parte del suo territorio rientra nel Parco Costa Otranto - Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase istituito dalla Regione Puglia allo scopo di salvaguardare la costa orientale del Salento, ricca di pregiati beni architettonici e di importanti specie animali e vegetali.

 

clicca sul banner

Cenni storici

Le origini del nome

Secondo la tradizione popolare, l'origine della parola Corsano deriva dall’unione delle parole "Cor" e "Sano"; in quanto si riferisce al buono, nobile e sincero animo dei corsanesi.

Secondo molti studiosi invece Corsano deriva il suo nome dal nome latino del centurione o cavaliere romano “Cortius”.

 

Emblema dello stemma

Stemma di Corsano
Stemma di Corsano

Lo stemma di Corsano ha lo sfondo giallo e su di esso sono raffigurate due vipere che formano un otto, all'interno del quale si trova un cuore. Le vipere, contrariamente a quanto si possa pensare, hanno valenza positiva, in quanto rappresentano la buona amministrazione e la ponderatezza. Il cuore simboleggia l’animo pacifico e sincero dei corsanesi.

 

 

 

 

Le origini e la storia

Leone III Isaurico
Leone III Isaurico

Abitato sin da tempi antichi, come testimoniato dalla presenza di alcune specchie, il centro fu fondato sotto l'occupazione romana nel V secolo a.C. ad opera del centurione romano Curzio. Tale ipotesi è suffragata dal ritrovamento di monete e suppellettili risalenti a tale periodo. Molto più probabilmente il primo vero nucleo abitativo risalirebbe al X secolo sotto la dominazione bizantina, testimoniata dal rinvenimento di alcune monete e di tombe nella zona denominata "Pesco". I monaci basiliani, provenienti dal vicino oriente per sfuggire alle persecuzioni dell'imperatore iconoclasta Leone III l'Isaurico, contribuirono alla nascita del casale e diffusero il culto dei due Santi Protettori corsanesi Santa Sofia e San Biagio. In seguito si sviluppò con la distruzione, da parte dei Saraceni, di alcuni casali vicini tra i quali Macurano e Vagliano.

Corsano fece parte della Contea di Alessano e del Principato di Taranto (1088 - 1463). Nel 1190 il re normanno Tancredi d'Altavilla lo diede in dono a Fabiano Securo, primo feudatario che munì il paese di mura. Nel XIII secolo passò ad un tal cavaliere Guglielmo da Corsano e alla sua famiglia, successivamente a un tal Landolfo d'Aquino. Sul finire del XIII secolo il feudo risultava diviso in quattro parti, appartenenti a quattro diversi signori: Rynaldo de Bellante, Giovanni de Specula, Filippo de Hugot e a Marsilio da Corsano. Nel 1377 - 1378 risultava diviso tra i fratelli Filippo e Simone de Cursano. Nel 1525 appartenne per metà a Bernardo de Frisis e per l'altra metà a Col Angelo Securo. Fu feudo dei De Capua e dei Filomarino. Successivamente ritornò ai Securo. Ultima rappresentante di questa famiglia fu Giovanna, figlia di Severino barone di Corsano, che andò in sposa a Giovanni Cicala, secondo barone di Castrifrancone. Nipote di questi, Giovan Giuseppe fu l'ultimo barone di Corsano poiché il 24 maggio 1636 vendette il Casale con atto notarile di Giovan Alfonso Rausa di Lucugnano a Giovan Tommaso Capece. I Capece detennero il titolo di Baroni di Corsano fino all'eversione della feudalità avvenuta nel 1806.

 

Personaggi illustri

Francesco Raona (Corsano) è un medico e filosofo.

Antonio Securo (Corsano, XVI secolo) è un noto filosofo e poeta, appartenente alla famiglia dei baroni di Corsano.

Biagio Daggico (Corsano, XVIII secolo) è un sacerdote nonché insegnante di filosofia e lettere.

Oronzo Cosi (Corsano, 1777 - 1830) è un matematico, medico, filosofo e apprezzato docente all'Università di Napoli.

Giuseppe Licchetta (Corsano, XIX secolo) è un giureconsulto e magistrato noto a Salerno e professore di Etica a Catanzaro.

Carmelo Cazzato (Corsano, 1874 - 1936) è un grecista.

Pietro Licchetta (Corsano, 1921 - 1988) è un latinista, preside, sindaco di Corsano e presidente della Provincia di Lecce.

 

Feste e tradizioni locali

FESTE PATRONALI
Festa e fiera patronale di San Biagio
3 febbraio
Si svolge ogni anno il 3 Febbraio in onore del Santo patrono del paese. Già esistente dal 1898,  alla fiera vi partecipavano tutti i paesi limitrofi per un raggio di 15 km, bel 20 comuni. Tuttora, la fiera in onore di S. Biagio, vista la sua estensione, rimane un punto di riferimento anche per gli abitanti dei paesi limitrofi.

Festa della Madonna di Lourdes
11 febbraio

San Bartolomeo
24 agosto

FIERE
Fiera di Santa Maura
1° maggio
Istituita nel 1979, si svolge ogni 1 Maggio in onore della Santa di origine orientale. Nata anch'essa come punto di riferimento per la vendita di bestiame, oggi, la fiera assume una consistenza più ampia.

Si svolge nei pressi della Cappella dedicata alla Santa posta su di un'altura che domina il mare tra le ridenti campagne del paese. Vista la suggestiva collocazione della fiera, oltre ai corsanesi, accoglie molta gente dei paesi vicini

Fiera dei SS. Medici
Seconda domenica di ottobre
A partire dal 1926, si tiene ogni seconda domenica di Ottobre. Questa fiera è rimasta un punto d'incontro degli operatori agricoli per quanto riguarda le attrezzature moderne e non da utilizzare per la coltura dei campi e la vicina raccolta delle olive.

Fiera di Capo di Leuca
Settembre
Prodotti artigianali.

EVENTI
Carnevale Corsanese
Martedì grasso
La partecipazione al Carnevale di Corsano è aperta anche a gruppi e carri di altri paesi.

Eventi Estivi
Da giugno ad agosto
Arte, cultura, musica, teatro, sagre e sport.

MERCATO INFRASETTIMANALE
Il venerdì.

 

Località di mare

Il litorale corsanese, che si estende per circa 4 km, è alto e roccioso; ricco di vegetazione di piante selvatiche che crescono nella macchia mediterranea all'ombra di lecci e di pini marittimi.

 

Marina di Funnuvojere

Marina di Funnuvojere
Marina di Funnuvojere

 

Nella Marina di Funnuvojere il relax, tranquillità, natura incontaminata e un mare da intenditori, un panorama spettacolare su un mare di altrettanta bellezza.

 

Marina di Guardiola

Marina di Guardiola
Marina di Guardiola

Marina di Guardiola è una delle Marine del Comune di Corsano, situato nel Sud Salento.

 

Presenta una scogliera frastagliata, che sposa la bellezza delle acque del Mar Adriatico, dall'odore salmastro, con le piante selvatiche che crescono nella "macchia", all'ombra di lecci e di pini marittimi.

 

Marina di Scalamasciu

Marina di Scalamasciu
Marina di Scalamasciu

Sulle falde dell'estrema propaggine delle Murge salentine, tra la serra dei Cianci e la costa adriatica si estende Scalamasciu. La costa adriatica, alta e dirupata, con le sue macchie verdi, con i “tratturi”, antichi e stretti passaggi che collegano la strada con le campagne dell’entroterra, insieme alle sue ridenti campagne e ai suoi muretti a secco, forma un quadro naturale di non comune bellezza panoramica, ricca di colori e di profumi.

 

Marina di Scala Preula

Marina di Scala Preula
Marina di Scala Preula

In una dimensione intima senza tempo, in un'atmosfera surreale tra cielo mare e terra, si estende il litorale corsanese.

La mescolanza dei colori che accarezzano la durezza delle rocce, la fluidità del mare, il rigoglio della vegetazione mediterranea e l'odore di mirto sono i segnali delicatamente percepibili ed inconfondibili che caratterizzano la Marina diScala Preula.

 

Torri costiere

Torre Specchia Grande

Torre Specchia Grande
Torre Specchia Grande

Situata a 127 metri s.l.m., Torre Specchia Grande fu edificata nel 1584.

 

Consta di un solo piano di forma troncoconica, corrispondente al basamento originario, di una scala in muratura a ridosso della parete esterna e di un cordolo aggettante, che originariamente divideva la base dal piano superiore.

 

Torre del Ricco

Torre del Ricco
Torre del Ricco

Posta a 62 metri s.l.m., fu costruita tra il 1563 e il 1569. Della struttura rimangono soltanto i ruderi ad eccezione di una parte del basamento in pietrame irregolare e terra rossa.

 

È anche conosciuta con il nome di Torre dello Rio o Torre Cala del Rio.

 

 

Monumenti e luoghi di interesse

Corsano presenta sul suo territorio architetture che testimoniano la sua importanza storica e culturale. Di seguito una galleria fotografica con i luoghi di maggiore interesse.

 

Scheda tecnica

Provincia
Lecce
Sindaco

Biagio Martella (lista civica)

dal 26.05.2014

Altitudine

120 m s.l.m.

Superficie

9,08 km²

Popolazione residente

5.557 (dato ISTAT al 01.01.2015)

Densità 612 ab./km²
Estensione comunale 9 km²
Frazioni, Marine, Località
-
Codice postale

73033

Prefisso telefonico

0833

Targa

LE

Denominazione abitanti

Corsanesi

Santo patrono
San Biagio
Festa patronale

3 febbraio

Mercato settimanale Venerdì

 

Sito Istituzionale

 

Meteo

Dove siamo