Ruffano

Ruffano - Panorama
Ruffano - Panorama


Ruffano è un comune italiano di 9.744 abitanti della provincia di Lecce.

Situato nel basso Salento, nel territorio delle Serre salentine. Dista 50,3 km dal capoluogo provinciale.

Frazioni: Manfio, Torrepaduli.

 

Territorio

Posizione del comune di Ruffano nella provincia di Lecce
Posizione del comune di Ruffano nella provincia di Lecce

Il territorio del comune di Ruffano, che si estende per 38,82 km², è situato al centro del basso Salento. Il centro abitato sorge a 127 m s.l.m. sui modesti rilievi delle Serre Salentine caratterizzanti gran parte dell'intero territorio comunale che risulta compreso tra i 96 e i 179 m s.l.m.

La Serra di Ruffano, ricca di vegetazione tipica della macchia mediterranea, ospita numerose grotte e anfratti naturali, alcuni dei quali abitati sin dall'età paleolitica e riconvertiti in luoghi di culto cristiano dai Basiliani.

 

 

clicca sul banner

Cenni storici

Le origini del nome

L'origine del toponimo di Ruffano è da attribuire, secondo la maggior parte degli storici, al centurione romano Rufus o Ruffo, il quale costruì un casale su un territorio che ebbe come ricompensa per il valore dimostrato, in seguito all’occupazione dei romani del Salento. Il centurione Ruffo invogliato da questa terra deliziosa e piacevole, dalle colline fiorite, dall'aria buona, dall'abbondanza di cereali e frutti, dalla fertilità del luogo e dalla salubrità dell'aria, costruì una villa per se e per la sua famiglia proprio su questa propagine delle colline pugliesi.

Alcuni storici sostengono invece che l'origine di Ruffano è da ricondurre al nobile romano Rufius. Altri esperti infine dichiarano che il toponimo di Ruffano derivi dalla locuzione Italica “Rufus” o “Rubus” o “Rubis”, che vuol dire o “luogo con cespugli, siepi, rovi” o “luogo con piante da frutto”.

 

Emblema dello stemma

Stemma di Ruffano
Stemma di Ruffano

Lo stemma di Ruffano raffigura tre collinette. Quella centrale sprigiona una fiamma ed è sovrastata da una grande lettera "R" maiuscola con corona, che denota l’inziale del nome della cittadina. Le collinette dello stemma indicano l'ultima appendice delle serre Salentine delle Murge, su cui Ruffano si trova. La fiamma, invece, non sembra avere alcun riferimento ad eventi o fatti precisi, ma è simbolo di redenzione e di amore.

 

Le origini e la storia

Probabilmente Ruffano ha origini pre-romaniche. Le prime informazioni sicure si hanno però con la fine dell'Impero Romano, quando il Salento, e quindi Ruffano, dovettero subire un lungo periodo di guerre e distruzioni ad opera dei diversi popoli che si avvicendarono nella penisola salentina, dal V al XI secolo.

Nell'839 Ruffano era un'importante fortezza quando che fu distrutta ad opera dei Turchi.

Il feudalesimo significò per Ruffano asservimento, come per tutti gli altri villaggi e casali di Italia; la cittadina di Ruffano passò dai del Balzo, ai Colonna, agli Antoglietta, ai Falconi, ai Filomarino, ai Brancaccio ed infine ai Ferrante. Questa lunga epoca di sottomissioni e assoggettamento continuò anche durante il successivo periodo del principato di Taranto nel cui territorio Ruffano si trovava, fino al 1463. Ma la situazione non cambiò di fatto neppure nel periodo successivo e fino alla eversione della feudalità nel 1806.

 

Personaggi illustri

Scipione Mogavero/Francesco Perez (Ruffano, 1551 - Nagasaki, 1604) è un gesuita missionario in Giappone e in India, che collabora all'opera evangelizzatrice di Alessandro Valignano.

Antonio Carafa (Torrepaduli, 12 agosto 1642 – Vienna, 6 marzo 1693) è un generale al servizio del Sacro Romano Impero e maresciallo di campo di Leopoldo I d'Asburgo. Viene ricordato per una sua biografia scritta da Giambattista Vico su commissione del nipote Adriano Antonio Carafa.

Saverio Lillo (Ruffano, 14 febbraio 1734 – 12 ottobre 1796) è un pittore.

Antonio Bortone (Ruffano, 13 giugno 1844 – Lecce, 2 aprile 1938) è uno scultore.

Carmelo Arnisi (Ruffano, 1º novembre 1859 – 3 luglio 1909) è un poeta.

Pietro Marti (Ruffano 1863 - Lecce 1933) è uno storico, scrittore e giornalista.

 

Feste e tradizioni locali

FESTE PATRONALI
Festa della Madonna della Serra
Domenica dopo Pasqua

Festa Madonna del Buon Consiglio
26 aprile

Festa del Crocifisso
3 maggio

Festa di Sant'Antonio da Padova
11-12-13 giugno
In occasione della festa di Sant'Antonio da Padova, in programma la processione per le strade del paese e la festa civile con uno spettacolo musicale ed i fuochi pirotecnici a conclusione della festa.

Festa Madonna del Carmine
16 luglio

Festa di San Francesco d'Assisi
4 ottobre

Festa di San Teodoro
9 novembre
Ogni 9 novembre il paese celebra San Teodoro con la messa, la processione e lo spettacolo pirotecnico. In serata si svolge anche la sagra della castagna.

FIERE
Festa e fiera di San Marco
25 aprile
Il santo è conosciuto come il protettore dell'udito; così ogni 25 aprile si distribuisce ai devoti un batuffolo di cotone imbevuto di olio benedetto, che applicato nel condotto auricolare, attenua il dolore sino a farlo passare. In mattinata si svolge anche la tradizionale fiera di merci varie. Per l'occasione è possibile visitare la cripta situata sotto la chiesa del Carmine e dedicata a San Marco, risalente al XII secolo. In questo giorno si prepara la tradizionale “scapece”: pesce marinato nell’aceto e nella mollica di pane con l’aggiunta di zafferano. 

Fiera di San Rocco e Danza delle spade.
15-16 agosto
Ogni 15 e 16 agosto in programma la processione per le strade del paese e la festa civile con uno spettacolo musicale ed i fuochi pirotecnici a conclusione della festa. Durante la festa si rievoca la danza delle spade: il ballo è costituito da un complesso rituale accompagnato dal suono di armoniche a bocca e degli immancabili tamburelli. I movimenti delle mani vogliono mimare un combattimento con i coltelli, i quali, da quanto si racconta, sembra che un tempo fossero realmente utilizzati.

MERCATO INFRASETTIMANALE
Il giovedì.

 

Monumenti e luoghi d'interesse

Ruffano presenta sul suo territorio architetture che testimoniano la sua importanza storica e culturale. Di seguito una galleria fotografica con i luoghi di maggiore interesse.

 

Scheda tecnica

Provincia
Lecce
Sindaco

Carlo Russo (lista civica)

dal 07-05.2012

Altitudine

127 m s.l.m.

Superficie

38,82 km²

Popolazione residente

9.852 (dato ISTAT al 01.01.2014)

Densità 253,79 ab./km²
Estensione comunale 39 km²
Frazioni, Marine, Località
Manfio, Torrepaduli
Codice postale

73049

Prefisso telefonico

0833

Targa

LE

Denominazione abitanti

Ruffanesi

Santo patrono
Sant’Antonio da Padova
Festa patronale

13 giugno

Mercato settimanale Giovedì

 

Sito Istituzionale

 

Meteo

Dove siamo