Marittima

Marittima - Villa Comunale
Marittima - Villa Comunale


Marittima (Marìtima in dialetto salentino) è una frazione di 1.982 abitanti del comune di Diso in provincia di Lecce.

 

Territorio

Posizione della frazione di Marittima, appartenente al comune di Diso, nella provincia di Lecce
Posizione della frazione di Marittima, appartenente al comune di Diso, nella provincia di Lecce

Collocata nel basso Salento, tra i centri di Castro, Andrano e Diso, dista 48 km da Lecce. La parte del paese che si affaccia sulla costa è denominata Marina di Marittima.

 

clicca sul banner

 

 

Panetteria

clicca sul banner

clicca sul banner

 

 

Pasticceria

clicca sul banner

clicca sul banner

clicca sul banner

clicca sul banner

clicca sul banner

clicca sul banner

clicca sul banner


Cenni storici

Le origini del nome

Secondo l'opinione prevalente il nome sarebbe semplicemente attribuibile alla vicinanza con il mare. Si ipotizza anche che il nome sia collegato ai fondatori del paese, che venuti dal mare, sarebbero stati chiamati marittimi. E quindi Marittima indicava il luogo da loro abitato.

 

Le origini e la storia

Un palazzo patrizio nel cuore del paese
Un palazzo patrizio nel cuore del paese

Non si hanno notizie certe sulle origini dell'abitato.

 

Si suppone che Marittima sia stata fondata o comunque abitata dai Messapi e che abbia subito le stesse sorti dei paesi vicini, quali Vaste, Diso, e Castro passando sotto il controllo dei Romani prima e dei Bizantini, Normanni ed Angioni successivamente.

Il primo documento scritto attestante la presenza del paese è del 1277 quando dai registri angioini si apprende che in quell'anno un certo "Rubeo de Soliaco" fu nominato "Signore del Casale di Marittima". Nel periodo feudale Marittima fece parte della Contea di Castro, passando sotto il controllo di diverse famiglie signorili: Orsini Del Balzo, Gattinara, Ruiz De Castro, Lopez De Zunica, fino al 1809 quando proprietaria di Marittima era la famiglia Rossi.

Nel pieno dell'età feudale la vita quotidiana dei contadini e pescatori del paese fu sconvolta quando il 28 luglio 1537 i Turchi, alleati dei Francesi contro il governo spagnolo del Regno di Napoli, presero Castro e distrussero diverse cittadine tra cui Marittima. Pochi anni dopo, nel 1573, quando Marittima contava solo un centinaio di abitanti, il paese venne nuovamente saccheggiato (come molti paesi limitrofi) dai pirati Saraceni. Gli episodi di attacchi da parte dei corsari si ripetettero con frequenza fino agli inizi del XIX secolo. A difesa del Salento venne costruito un complesso sistema di torri di avvistamento che costellano tutta la costa. Tra la fine del XV e gli inizi del XVI secolo venne eretta la bella Torre Lupo, situata a 120 m s.l.m. sull'alto sperone roccioso che digrada repentinamente verso il mare. Anche nel centro abitato furono costruiti diversi torrioni di difesa. Fu comune autonomo fino al 1809.

 

Personaggi illustri

MANCA-INSERIRE

 

Feste e tradizioni locali

FESTE PATRONALI
Festa patronale di San Vitale
28-29 aprile
Caratteristici e ricchi di folclore sono i festeggiamenti civili e religiosi: sfarzose luminarie abbelliscono la piazza e le due strade principali del paese; rinomati concerti musicali allietano " i paesani", ed "i forestieri", che per l'occasione vi accorrono numerosi.
Non meno suggestivi sono i riti religiosi, con la solenne processione che si snoda per le strade con la statua del Santo a cavallo, ma, il momento culminante della festa e' rappresentato dal solenne panegirico,affidato sempre a valenti predicatori che presentano con ricchezza di particolari le vicende eroiche del Santo.

FIERE
Fiera Madonna di Costantinopoli
Prima domenica di marzo
Fin dalle prime luci dell'alba, i tanti commercianti della zona si ritrovano lungo via Convento, via Tito Speri e via Bellini per esporre i tanti prodotti della zona, dai prodotti tipici, all'abbigliamento passando per le attrezzature agricole.
I festeggiamenti però sono anche religiosi, alle 7 la prima messa presso il seicentesco santuario barocco dedicato alla Madonna di Costantinopoli che resterà a perto a devoti e fedeli per tutta la giornata.

SAGRE
Festa de la cornula
11-12 agosto
Ogni anno si tiene la festa della cornula (carruba) con degustazione di prodotti tipici salentini e prodotti a base di carruba.

Festa della fica
16 agosto
Sagra dei fichi con degustazione del frutto che si rinnova ogni anno.

 

Località di mare

Marina di Marittima

Marina di Marittima
Marina di Marittima

 

In questa località si trova la caratteristica insenatura dell'Acquaviva, chiamata così per la presenza di numerose polle di acqua fresca sorgiva. Lo scenario che si ammira è pressoché selvaggio.

Oggi costituisce una piacevole spiaggetta molto frequentata per i bagni estivi, con servizi di ristorante, bar, parcheggi, docce.

Altre piccole insenature suggestive sono: l’Arenosa al confine con Marina di Andrano, Chianca Liscia zona balneare tutta liscia a causa dell'acqua, Porticelli e Bocca d’Inferno insenature nelle rocce che proseguono fino al mare.

 

Torri costiere

Le torri difensive furono costruite dall'Universitas di Marittima o da privati, a difesa del piccolo centro contro gli assalti pirateschi dei Turchi, soprattutto dopo le distruzioni di Otranto (1480) e di Castro (1537 e 1573). Originariamente cinque, ne rimangono quattro: Torre di Alfonso, Torre Baltassara, Torre della Piazza e Torre di Paolino Russi.

 

Torre di Alfonso

Torre di Alfonso
Torre di Alfonso

La più grande e artisticamente la più bella, Torre di Alfonso (dal nome del proprietario) è sita nel cuore antico della cittadina, in via Cellini. Venne ingentilita dal cordolo e da una balconata che adorna la facciata superiore. È a base quadrata.

Torre Baltassara

Torre Baltassara
Torre Baltassara

Torre Capo Lupo

Torre Capo Lupo
Torre Capo Lupo

Torre Capo Lupo (o Torre Lupo) chiamata così dal nome del caporale che qui risiedeva, è una torre costiera posta nel comune di Diso nella frazione di Marittima a 105 m sul livello del mare.

È una delle torri costiere più antiche del Salento risalente alla fine del XV secolo. Fu costruita a scopo difensivo contro le incursioni dei Saraceni.

Ha una forma cilindrica con un'altezza di poco superiore i 7 metri. Ricade in proprietà privata ed era in forte stato di degrado prima del restauro del 1986. Comunicava a nord con Torre Diso, nel comune di Castro e a sud con Torre Porto di Ripa, situata nel comune di Andrano.

 

Monumenti e luoghi d'interesse

La frazione Marittima, del comune di Diso, presenta sul suo territorio architetture che testimoniano la sua importanza storica e culturale. Di seguito una galleria fotografica con i luoghi di maggiore interesse.

 

Scheda tecnica

MANCA-INSERIRE

 

Meteo

Dove siamo