Santa Caterina

Santa Caterina
Santa Caterina


Santa Caterina è una località del comune di Nardò in provincia di Lecce.

 

Territorio

Posizione della frazione di Santa Caterina, appartenente al comune di Nardò, nella provincia di Lecce
Posizione della frazione di Santa Caterina, appartenente al comune di Nardò, nella provincia di Lecce

Santa Caterina è posta sulla costa ionica, a circa 7 chilometri dal capoluogo comunale, ed è costituita da una parte collinare dove si trovano le Cenate e una parte a ridosso del mare, il lungomare.

Il territorio è costituito da colline e la costa è piuttosto bassa e scogliosa, tranne alcuni tratti di natura sabbiosa.

La conformazione del territorio è dovuta al progressivo innalzamento ed abbassamento del livello del mare, evento testimoniato dalla presenza di numerosi fossili di specie marittime sulla terraferma. Il paesaggio, quindi, si mostra formato da una serie di gradoni che discendono verso il mare. Sono anche presenti numerose grotte nelle pareti rocciose. È poco distante da Porto Cesareo e da Gallipoli.

A Santa Caterina, insieme alle altre marine di Nardò, sono state assegnate le 5 vele dalla Guida Blu del Touring Club Italiano e Legambiente.

Queste località si sono piazzate, nel 2008, al 5º posto fra le località marine più belle d'Italia; mentre nel 2007 al 6°.

 

clicca sul banner

Cenni storici

Le origini del nome

MANCA-INSERIRE

 

Le origini e la storia

Santa Caterina nasce come avamposto difensivo contro gli attacchi dei Saraceni.

Vi si trovano, infatti, due torri d'avvistamento del XVI secolo a pianta quadrata (Torre Santa Caterina e Torre dell'Alto) poste in posizione sopraelevata rispetto al mare, fatte costruire dagli spagnoli per contrastare le incursioni ottomane. Sono posizionate in modo tale che fosse possibile comunicare tramite segnali con le altre torri.

 

Personaggi illustri

MANCA-INSERIRE

 

Feste e tradizioni locali

FESTE PATRONALI
Festa di Santa Caterina
19 agosto
Rito religioso e civile con luminarie, manifestazione musicale, stand enogastronomici e spettacolo pirotecnico.

 

Torri costiere

Torre Santa Caterina

Torre Santa Caterina
Torre Santa Caterina

Torre Santa Caterina è una torre costiera del Salento situata nel comune di Nardò in località Santa Caterina. Posta a circa 60 m s.l.m., circondata da una fitta pineta, venne edificata nel XVI secolo con funzioni difensive per rendere più sicure le coste della penisola salentina.

La costruzione presenta un basamento tronco-conico a pianta quadrata separato dal corpo superiore da una cornice marcapiano. Il piano superiore, dotato di finestre, termina con una cornice a beccatelli ed è provvisto di piombatoie. Una grande scalinata in pietra conduce alla porta d'accesso. L'interno ospita due ambienti sovrapposti; il piano terra era adibito a ricovero per gli animali e al deposito di attrezzi, il primo piano, diviso in tre stanze con camino, era utilizzato come residenza.

Comunicava a nord con Torre dell'Alto e a sud con Torre del Fiume di Galatena.

 

Torre dell'Alto

Torre dell'Alto
Torre dell'Alto

Torre Santa Maria dell'Alto, o semplicemente Torre dell'Alto, è una torre costiera del Salento situata nel comune di Nardò e ricadente nel Parco di Porto Selvaggio e Palude del Capitano. Posta a 51 m s.l.m., su uno sperone roccioso a strapiombo sul mare, venne eretta nella seconda metà del XVI secolo con funzioni difensive su progetto del viceré spagnolo Don Pietro da Toledo che redasse un sistema di controllo delle coste della penisola salentina.

Finita di costruire già nel 1569 dal mastro neretino Angelo Spalletta, la costruzione presenta un basamento troncopiramidale a pianta quadrata, leggermente scarpato, separato dal corpo superiore da una cornice marcapiano. Il piano superiore, dotato di porta d'accesso, termina con una cornice a beccatelli ed è provvisto di merli e di dieci piombatoie distribuite su tutti e quattro i lati. Una grande scalinata in tufo a tre arcate permette l'accesso. L'interno, costituito da due ambienti sovrapposti, è provvisto di cisterna per l'approvvigionamento dell'acqua; il piano terra era adibito al deposito delle scorte, il primo piano, diviso in quattro ambienti, era utilizzato come abitazione dei cavallari (così venivano chiamate le guardie che presidiavano la torre e in che in caso di eventuali arrivi di pirati lo segnalavano ai paesi dell'entroterra utilizzando il cavallo).

Comunicava a nord con Torre Uluzzo e a sud con Torre Santa Caterina.

 

Monumenti e luoghi d'interesse

La frazione Santa Caterina, del comune di Nardò, presenta sul suo territorio architetture che testimoniano la sua importanza storica e culturale. Di seguito una galleria fotografica con i luoghi di maggiore interesse.

 

Scheda tecnica

MANCA-INSERIRE

 

Meteo

Dove siamo